Procedure da sovraindebitamento


Accade sempre più spesso che una persona si ritrovi nell'impossibilità di far fronte ai propri debiti, come ad esempio dopo aver perso il proprio posto di lavoro.

La legge ha previsto una serie di strumenti diretti ad aiutare proprio chi si trova in questa situazione, rivolgendosi a professionisti, pensionati, piccoli imprenditori o piccole società artigiane.

Lo studio assiste il soggetto indebitato nella soluzione della propria posizione debitoria. In particolare, dopo un preliminare studio della situazione, l'avvocato rappresenta e assiste il debitore dinanzi al Tribunale del luogo in cui risiede al fine di ottenere una rateizzazione del proprio debito oppure la possibilità di pagamento di una somma a stralcio, concordando con il proprio creditore.

Nello specifico si possono individuare tre diverse procedure:

1) Piano del consumatore: consiste in una proposta di rateizzazione del proprio debito e può essere presentato solo da soggetti privati che hanno contratto debiti per motivi diversi dall'attività professionale.

Viene approvato dal Tribunale anche in mancanza del consenso dei creditori, sempre che sia ritenuto adeguato.

2) L'accordo di ristrutturazione dei debiti: strumento molto simile al piano del consumatore. Può però essere presentato da enti e imprese e l'accordo deve essere accettato da un numero di creditori pari al 60% dei debiti.

Diversamente da quanto previsto per il piano del consumatore, l'accordo di ristrutturazione necessita quindi del consenso di gran parte dei creditori.

3) Procedura di liquidazione dei beni

Questa procedura riguarda sia i privati sia gli enti. Il debitore offre il suo patrimonio.

Il liquidatore procederà con la vendita dei beni e con il pagamento dei debiti.

Solo alcuni beni non potranno essere venduti e pertanto resteranno al debitore. Tra questi vi rientrano, ad esempio, i beni impignorabili per legge, i crediti derivanti da obblighi di mantenimento, gli stipendi e le pensioni, limitatamente a quanto necessario per il mantenimento della famiglia.


Share by: